ARIADNE

ARIADNE è un programma dalla durata di quattro anni, realizzato con un finanziamento di circa otto milioni di euro; a coordinarlo è il Laboratorio Servizi Didattici e Scientifici (Pin) dell’Università di Firenze, con la partecipazione del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e vari istituti.
 
L'ICCU svolge un ruolo fondamentale per la fornitura dei dati, come ente privilegiato ed esperto nel settore delle biblioteche digitali e responsabile di numerosi programmi nazionali ed europei di digitalizzazione seguiti dall’ICCU, istituto partner anche di quest’ultimo progetto.
 
Nel consorzio sono inoltre presenti 24 partner rappresentanti 16 paesi europei: le Accademie delle Scienze di Austria, Bulgaria, Repubblica Ceca, Slovenia e Olanda e l’Istituto Archeologico Germanico; centri nazionali di ricerca sui beni culturali di Francia, Grecia, Irlanda e Spagna; e altre istituzioni culturali, accademiche e di ricerca da Cipro, Regno Unito, Romania, Svezia e Ungheria.
Il progetto, inoltre, collabora strettamente con l’Associazione Europea degli Archeologi (European Association of Archaeologists - EAA).
 
La biblioteca digitale di Ariadne a livello scientifico si aggregherà ad altre iniziative simili, come ad esempio la biblioteca digitale europea Europeana; a differenza degli altri programmi di digitalizzazione dei beni culturali, il progetto, attraverso la creazione di reti di ricercatori, renderà fruibili informazioni ottenute sperimentalmente sul campo, oltre a quelle già esistenti in formato digitale.

Per ulteriori informazioni: ic-cu@beniculturali.it