ICCU | Istituto Centrale per il Catalogo Unico - Servizio Bibliotecario Nazionale - SBN
Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Indice dei servizi online

Menu di navigazione
Home page »  SBN

Menu di navigazione principale




Indice dei servizi online


Contenuto della pagina


Servizio Bibliotecario Nazionale - SBN

Il Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN) è la rete delle biblioteche italiane promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo con la cooperazione delle Regioni e dell'Università coordinata dall'Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche (ICCU).
Realizzata sulla base di un protocollo d’intesa sottoscritto dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dal Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica e dal Coordinamento delle Regioni con l’obiettivo di superare la frammentazione delle strutture bibliotecarie, propria della storia politico-culturale dell'Italia, la rete del SBN è oggi costituita da biblioteche statali, di enti locali, universitarie, scolastiche, di accademie ed istituzioni pubbliche e private operanti in diversi settori disciplinari.
Le biblioteche che partecipano a SBN sono raggruppate in Poli locali costituiti da un insieme più o meno numeroso di biblioteche che gestiscono tutti i loro servizi con procedure automatizzate. I Poli sono a loro volta collegati al sistema Indice SBN, nodo centrale della rete, gestito dall’ICCU, che contiene il catalogo collettivo delle pubblicazioni acquisite dalle biblioteche aderenti al Servizio Bibliotecario Nazionale.
Con le procedure SBN le biblioteche lavorano in autonomia e al tempo stesso sono integrate in un sistema cooperativo basato su una rete nazionale. La principale funzionalità che rende possibile tale integrazione è quella di catalogazione partecipata. Infatti in SBN un determinato documento viene catalogato solo dalla prima biblioteca – tra quelle aderenti alla rete – che lo acquisisce. Tutte le altre biblioteche, per catalogare il medesimo documento, ne catturano la descrizione bibliografica già presente sull’Indice aggiungendo la propria localizzazione.

  • Nel 1985 sono stati costituiti i primi Poli: la Biblioteca nazionale centrale di Roma e quella di Firenze.
  • Nel 1992, con il collegamento di altri Poli alla rete SBN, è stato attivato il sistema centrale denominato Indice SBN che ha dato il via alla rete nazionale attraverso il collegamento tra i Poli locali e l’Indice nazionale.
  • Dal 1997 il patrimonio informativo contenuto nell'Indice SBN è disponibile all'utenza mediante il sistema OPAC (On line Public Access Catalog), ossia il Catalogo SBN aperto al pubblico, che nel tempo ha visto la realizzazione di interfacce diverse.
  • Nel 2002, con l’avvio del progetto Evoluzione dell’Indice SBN, oltre a razionalizzare, integrare e ristrutturare la base dati centrale dell'Indice, è stata prevista l’apertura ad altri sistemi e la gestione di livelli di cooperazione diversificati.

La base dati multimediale dell'Indice SBN, che comprende attualmente materiale antico, moderno, musica, grafica e cartografia è consultabile in Internet, 24 ore su 24, agli indirizzi:  http://opac.sbn.ithttp://www.internetculturale.it/, e tramite il Gateway Z39.50 della Library of Congress.

Ultimo aggiornamento: 14.05.2014