ICCU | Istituto Centrale per il Catalogo Unico - D.P.R. 3 dicembre 1975 n. 805, art. 15
Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Indice dei servizi online

Menu di navigazione
Home page »  Accordi e convenzioni  »  Decreti  »  D.P.R. 3 dicembre 1975 n. 805, art. 15

Menu di navigazione principale




Indice dei servizi online


Contenuto della pagina


D.P.R. 3 dicembre 1975 n. 805, art. 15

... L'Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche esplica funzioni in materia di catalogazione e documentazione del patrimonio librario conservato nelle biblioteche pubbliche e, fra le altre, in particolare:

promuove e coordina l'attività di catalogazione e di documentazione e ne cura l'unificazione dei metodi pubblica e cura la vendita e la diffusione del catalogo unico delle biblioteche italiane fornisce informazioni bibliografiche, segnalando le biblioteche e le collezioni in cui possono trovarsi pubblicazioni, manoscritti o documenti di interesse dei richiedenti corrisponde con istituti bibliografici stranieri, pubblici e privati, e con organismi internazionali operanti nel settore.

Il Centro nazionale per il catalogo unico e per le informazioni bibliografiche, di cui alla legge 7 febbraio 1951, n. 82, è soppresso e le relative attribuzioni, in quanto compatibili, sono trasferite all'Istituto.

I rapporti giuridici, attivi e passivi, ed il patrimonio passano al Ministero per i Beni e le Attività Culturali secondo quanto sarà stabilito dal regolamento di cui all'art. 21, ultimo comma.

Allo scopo di definire un coerente e coordinato sistema bibliografico con decreto del Ministro, sentito il competente comitato di settore, saranno disciplinati i rapporti tra le biblioteche nazionali centrali di Firenze e di Roma e l'Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche..

Torna su

Ultimo aggiornamento: 28.04.2011