ICCU | Istituto Centrale per il Catalogo Unico - Domenica di carta all'ICCU
Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Indice dei servizi online

Menu di navigazione
Home page »  Eventi e novità  »  2010  »  Domenica di carta all'ICCU

Menu di navigazione principale




Archivio Novità


Contenuto della pagina


Domenica di carta all'ICCU

Data news: 25.09.2010

DOMENICA DI CARTA. Biblioteche e archivi si raccontano
3 ottobre 2010
h. 9:00 – 20:00
Viale Castro Pretorio, 105

Programma:

L’apertura straordinaria dell’Istituto in questa giornata ha come obiettivo la divulgazione e la consultazione guidata delle basi dati bibliografiche gestite dall’ICCU: SBN - Servizio Bibliotecario Nazionale, EDIT16, Manus e BibMan, Anagrafe delle biblioteche italiane, Michael e Cultura Italia.

In particolare l’ICCU presenterà la collezione digitale Le sacre rappresentazioni della Raccolta Giuntina.
Il progetto, promosso e coordinato come momento di sviluppo e integrazione della Base Dati EDIT16, Censimento delle edizioni  italiane del XVI secolo, ha come obiettivo la valorizzazione e la possibilità di fruizione di un materiale di notevole ricchezza culturale.
La Raccolta giuntina è una rarissima raccolta in tre volumi pubblicata a Firenze dai Giunti rispettivamente nel 1555, nel 1560 e nel 1578. In essa sono presenti le sacre rappresentazioni fiorentine, un genere drammatico di carattere religioso, a tema agiografico e biblico, fiorito nel capoluogo toscano a partire dal XV secolo. Queste pubblicazioni, che conobbero un ampio successo editoriale, erano stampate in opuscoli di modeste dimensioni, destinate a un vasto pubblico popolare. Erano inoltre arricchite di un interessante apparato iconografico costituendo un prezioso strumento nello studio della cultura dell’epoca. I tipografi Giunti di Firenze, verso la metà del Cinquecento, decisero di avviare questa poderosa impresa editoriale, pubblicando o raccogliendo tutti i testi conosciuti fino ad allora.
In Italia non sono sopravvissuti esemplari completi di questa raccolta, unica nel suo genere. Attraverso Edit16 abbiamo individuato le biblioteche che possiedono i singoli fascicoli autonomi che, insieme, costituiscono l’intera raccolta consentendoci di ricostruire integralmente, in modo virtuale, questa opera complessa.

La presentazione della collezione sarà accompagnata dal Concerto dell’Ensemble Canto di Eea che propone un concerto di musiche rinascimentali di: B. De Ventadorn, G. B. Frescobaldi, V. Galilei, G. B. Fontana, J. Dowland, P. de Vitry, G. de Dijon, C Janequin, Anonimo.
Il concerto e la proiezione del filmato sulle sacre rappresentazioni della raccolta Giuntina si terrà nella saletta n°1 della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma.

Alle ore 16 nella sala conferenze della sede dell’ICCU, sarà presentata la base dati MANUS On-Line anche attraverso la proiezione di immagini di preziosi manoscritti miniati allo scopo di far conoscere il progetto del Censimento dei manoscritti conservati nelle biblioteche italiane.

Seguirà infine la proiezione del video Leopardi segreto alla scoperta dei manoscritti realizzato dal “Sole 24 ore”, attualmente già presente in INTERNETCULTURALE, in cui si illustrano i manoscritti di Giacomo Leopardi conservati presso la Biblioteca Nazionale Vittorio Emanuele III di Napoli, dimostrando con un esempio concreto l’importanza dello studio dei manoscritti sia antichi che moderni, vivendo l’emozione di sentire recitare versi immortali confrontandoli con il manoscritto autografo con correzioni dello stesso autore.

Sarà presente durante tutta la giornata una postazione dell’ICCU gestita dall’Osservatorio tecnologico per i beni e le attività culturali (OTEBAC) che ha avviato il sondaggio online "WEB E CULTURA" con l'obiettivo di comprendere meglio le esigenze degli utenti rispetto al Web culturale.

Ultimo aggiornamento: 11.02.2011