ICCU | Istituto Centrale per il Catalogo Unico - Programma 500 Giovani per la cultura. Art. 2 del Decreto Valore cultura (6 dicembre 2013)
Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Indice dei servizi online

Menu di navigazione
Home page »  Attività e servizi  »  Attività nazionali  »  Programma 500 Giovani per la cultura. Art. 2 del Decreto Valore cultura (6 dicembre 2013)

Menu di navigazione principale




Indice dei servizi online


Contenuto della pagina


Programma 500 Giovani per la cultura. Art. 2 del Decreto Valore cultura (6 dicembre 2013)

Il Programma previsto dall’art.2 del Decreto Valore cultura è finalizzato a formare e sviluppare le competenze di 500 giovani, per la durata di dodici mesi, nelle attività di inventariazione e di digitalizzazione del patrimonio culturale italiano, presso gli istituti e i luoghi della cultura statali.
 
Piano formativo
Il piano formativo, trasversale ai diversi settori del patrimonio (archivistico, bibliotecario e museale), è articolato in tre fasi:
 
Prima fase: la formazione frontale si è svolta nel periodo 27 maggio – 20 luglio 2015 a Roma nella sede del MiBACT, via del Collegio Romano. 
 Seconda fase e terza fase
Nella a seconda fase i tirocinanti proseguono la formazione operando direttamente nelle sedi degli istituti statali territoriali del MiBACT nell’ambito delle loro attività istituzionali.
La terza fase prevede attività finalizzate all’integrazione delle risorse digitali con i vari sistemi e progetti e alla loro fruizione nel web anche attraverso nuovi prodotti.
Le attività della seconda e terza fase si svolgono nel periodo 1° settembre 2015 – 30 giugno 2016.
 
I tirocinanti assegnati all’ICCU operano nell’ambito delle seguenti Aree e Progetti gestiti dall’Istituto:
 
Progetto Grande Guerra e processi di pace: i luoghi e i contenuti
  • Formazione sulla catalogazione del materiale grafico in SBN attraverso l’applicativo SBN Web e sulla catalogazione di materiale documentario destinato all'incremento del sito www.14-18.it, sulla base delle specifiche norme definite dal progetto.
  • Attività di catalogazione con documenti alla mano nella sede della Biblioteca di storia moderna e contemporanea di Roma.
  • Arricchimento dei metadati e sviluppo di ontologie per la creazione di percorsi tematici.
  • Analisi sulla correttezza dei metadati e del materiale digitale e risoluzione di eventuali problematiche.
  • Verifica della coerenza nell’aggregazione tra metadati e immagini e preparazione del materiale per l'importazione dei dati nel sito www.14-18.it.
  • Sviluppo di una galleria virtuale attraverso il sistema MOVIO.
Tirocinanti impegnati: 4
 
Il Territorio: le eccellenze
  • Attività legate allo sviluppo dei processi per la valorizzazione dei contenuti digitali di Internet Culturale.
  • Formazione sui contenuti del portale e sugli strumenti realizzati per Internet Culturale sul CMS (Content Management System) scelto, Museo&WEB, sul quale dovrà migrare la versione di Internet Culturale attualmente online. Verranno pertanto prodotti testi redazionali per la valorizzazione dei contenuti digitali nell’area delle Discipline e delle Tipologie del CMS, da inserire nelle pagine per facilitare la visita degli utenti della rete su Internet Culturale. Successivamente alla pubblicazione della nuova versione del CMS, si procederà ad altro tipo di interventi, sempre dedicati alla valorizzazione dei contenuti, con la produzione di oggetti multimediali che si avvarranno di slide, video, immagini e testi, per pacchetti da diffondere sui social network.
Tirocinanti impegnati: 3
 
Censimento nazionale delle edizioni italiane del XVI secolo (EDIT16)
  • Attività orientate alla ricognizione del patrimonio e alla documentazione della produzione libraria cinquecentesca italiana. Incremento e verifica dei dati, valorizzazione del materiale digitale, arricchimento delle modalità di fruizione nel Censimento nazionale delle edizioni italiane del XVI secolo EDIT16.
    EDIT16 ha lo scopo di documentare la produzione italiana a stampa del Cinquecento e di effettuare la ricognizione del patrimonio posseduto a livello nazionale. L’apertura sempre maggiore della base dati a requisiti di flessibilità e di interoperabilità offre una nuova generazione di servizi che punta a valorizzare risorse molteplici assicurando l’arricchimento del contenuto informativo e della rete di relazioni: la valorizzazione dei testi, la gestione dei contenuti digitali, l’esplorazione di collezioni e risorse digitali pubblicate in Web da varie istituzioni nazionali e internazionali (hyperlink), la gestione e l’accessibilità a risorse elettroniche, l’interazione tra banche dati.
    L’attività è finalizzata all'analisi della mappa organica delle collezioni librarie nonchè delle collezioni digitali.
    La base dati EDIT16 offre una ricchezza informativa ineguagliabile che gode di notevole consenso e prestigio a livello internazionale, rimarcandone il ruolo di riferimento nel settore.
Tirocinanti impegnati: 2
 
Progetti Europei (ARIADNE, PARTHENOS, CULTURA ITALIA)
  • Attività collegate ai progetti europei nei quali l’ICCU è partner: ARIADNE e PARTHENOS e all’aggregatore nazionale di contenuti, CulturaItalia, gestito dall’Istituto.
  • Studio delle modalità di interazione delle banche dati con CulturaItalia e collaborazione nelle procedure tecniche per l’acquisizione dei dati.
  • Studio delle modalità di condivisione dei contenuti culturali digitali nell’ambito dei progetti europei
  • Collaborazione nella verifica ed eventuale miglioramento della qualità dei contenuti culturali digitali in vista della loro condivisione in rete, attraverso i progetti europei e attraverso CulturaItalia.
  • Analisi e studio delle tematiche relative all’accesso ai dati e ai contenuti digitali in base alle politiche di IPR, Open Data e Open Access sulla base della normativa nazionale ed europea.
Tirocinanti impegnati: 1
 
Progetti Europei (Europeana FOOD & Drink)
  • Attività nell’ambito del progetto europeo Europeana Food & Drink di cui l’ICCU è partner.
  • Creazione di una mostra virtuale con il s/w MOVIO che raccolga il materiale didattico degli istituti MiBACT sul tema del cibo da svolgere in collaborazione con il Centro per i Servizi Educativi (SED).
  • Elaborazione di un’attività di promozione del progetto Europeana Food & Drink in territorio abruzzese.
  • Realizzazione della banca dati sul tema del cibo presso gli Etruschi in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica del Lazio e dell’Etruria Meridionale. I dati alimenteranno CulturaItalia e costituiranno parte del contributo dell’ICCU al progetto Europeana Food & Drink.
  • Aggiornamento e implementazione della banca dati e della bibliografia sull’applicazione mobile pubblicata su OTEBAC. Questa attività si inserisce nelle attività avviate con il progetto MINERVA sul tema dei fabbisogni degli utenti e dell’aggiornamento delle linee guida tecniche di digitalizzazione.
Tirocinanti impegnati: 3
 
Ultimo aggiornamento: 13.11.2015