ICCU | Istituto Centrale per il Catalogo Unico - Digitalizzazione e valorizzazione del patrimonio librario antico
Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Indice dei servizi online

Menu di navigazione
Home page »  Attività e servizi  »  Attività nazionali  »  Digitalizzazione e valorizzazione del patrimonio librario antico

Menu di navigazione principale




Indice dei servizi online


Contenuto della pagina


Digitalizzazione e valorizzazione del patrimonio librario antico

L’Istituto ha avviato nel 2011 il progetto Catalogazione e valorizzazione del patrimonio librario antico finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei ministri con il fondo dell’otto per mille dell’IRPEF devoluto dai cittadini alla diretta gestione statale per l’anno 2010 (D.P.C.M. 10.12.2010 di ripartizione della quota dell’otto per mille dell’IRPEF).
Il progetto prevede la ricognizione e successiva catalogazione e digitalizzazione di materiale librario antico con l’obiettivo di incrementare il catalogo del Servizio Bibliotecario Nazionale e il portale Internet Culturale.
Le istituzioni partner del progetto sono: la Biblioteca nazionale centrale di Roma, la Biblioteca nazionale centrale di Firenze, la Biblioteca nazionale universitaria di Torino, la Biblioteca nazionale Braidense di Milano, la Biblioteca nazionale Marciana di Venezia, la Biblioteca nazionale di Napoli  e l’ICCU.
Sono inoltre coinvolte altre biblioteche pubbliche statali per il recupero delle digitalizzazioni prodotte negli anni.
 
Biblioteca nazionale centrale – Roma
Catalogazione in SBN e Digitalizzazione di volumi antichi
Il progetto mira alla valorizzazione dei Fondi storici della Biblioteca, costituiti principalmente dai volumi delle biblioteche delle corporazioni religiose soppresse in seguito alla Legge 19 giugno 1873, n. 1492. Due i fondi coinvolti: la biblioteca del Convento francescano di Santa Maria in Aracoeli, la biblioteca privata dell’umanista francese Marc Antoine Muret (1526-1585)
Catalogazione. L’attività prevede 8094 catalogazioni in SBN-Libro antico dei volumi provenienti dalla Biblioteca Aracoeliana o Eborense,  a integrazione dei volumi già catalogati.
Digitalizzazione. L’attività prevede la digitalizzazione e creazione dei metadati per 90.000 scansioni di ca. 185 edizioni antiche appartenenti al fondo Bibliotheca Mureti.
Si prevede inoltre un incremento di 124.560 scansioni relativi ad altri volumi antichi appartenenti al fondo “Bibliotheca Mureti” e alla digitalizzazione del Catalogo della Bibliotheca Aracoeliana Eborense.
Istallazione della MagTeca per accogliere le collezioni digitali della biblioteca, nuovo partner di Internet Culturale con colloquio OAI-PMH.
 
Biblioteca nazionale centrale - Firenze
Progetto CADI - CAtalogazione in SBN (A) e DIgitalizzazione volumi antichi
Il progetto prevede la catalogazione e la digitalizzazione di una selezione di volumi antichi a stampa, fra i più rari e di pregio appartenenti a vari Fondi storici della biblioteca, quali: Rossi Cassigoli, Targioni Tozzetti, Banco Rari, Landau Finaly, Guicciardini etc.
Catalogazione. L’attività prevede la catalogazione in SBN (A) di 12.700 edizioni antiche.
Digitalizzazione. L’attività prevede la digitalizzazione di 800 documenti per 80.000 scansioni, selezionati tra quelli catalogati, la produzione dei metadati, infine il caricamento sulla teca digitale della BNCF, già partner di Internet Culturale con colloquio OAI-PMH.

Biblioteca nazionale Braidense - Milano
Catalogazione in SBN e digitalizzazione di volumi antichi
Il progetto per la sua complessità è stato ripartito in quattro sottoprogetti:
  • Catalogazione in SBN (A) di 10.000 edizioni della Biblioteca dei Padri Gesuiti a integrazione dei volumi già catalogati, nell’intento di ricostruire il fondo nella sua integrità.
  • Catalogazione in Manus e digitalizzazione di autografi manzoniani e volumi conservati nella Sala manzoniana, ovvero 1730 lettere autografe relative al carteggio di Alessandro Manzoni (tutte le 800 lettere di Manzoni e le buste  XVI-XVII-XVIII del carteggio) e digitalizzazione delle stesse), catalogazione in Manus delle tre stesure del manoscritto de I Promessi Sposi, creazione dei metadati di 118 volumi postillati (3090 pagine con le postille, già digitalizzate), compresi i tre volumi dell’edizione ventisettana con le correzioni autografe; creazione dei metadati delle stesure del manoscritto de I Promessi Sposi (3800 pagine complessive); digitalizzazione e creazione dei metadati dei 7 volumi del Vocabolario della Crusca con le postille autografe e dei 2 volumi del Vocabolario del Cherubini (ca. 4900 file immagini).
  • Digitalizzazione e creazione dei metadati di ca. 20.000 pagine decorate e miniate di manoscritti, dal XII al XV secolo, e 29.000 nuove scansioni di libretti manoscritti per musica dell’Archivio storico Ricordi.
  • Allestimento di MagTeca Braidense, caricamento di tutte le realizzazioni digitali del progetto e recupero della Emeroteca braindense con i progetti EVA e GEA, della Raccolta drammatica Algarotti e della Raccolta Foscoliana, per l’adeguamento dei mag all’ultima versione e conversione dei formati digitali per l’adesione agli standard. Già partner di Internet Culturale, ora con colloquio OAI-PMH.
Biblioteca nazionale Marciana - Venezia
Progetto RAME (RAriora Marciana Electronica)
Il progetto prevede la catalogazione e la digitalizzazione di opere antiche comprensive di opuscoli e bandi, edite prima del 1830 incluso.
Catalogazione. L’attività prevede la catalogazione in SBN di 8000 edizioni antiche.
Digitalizzazione. L’attività prevede: 1) digitalizzazione e produzione dei metadati di 75.000 immagini; 2) pubblicazione sulla MagTeca Marciana, già partner di Internet Culturale con colloquio OAI-PMH.
 
Biblioteca nazionale universitaria - Torino
Catalogazione e digitalizzazione di fondi librari della Biblioteca
Il progetto prevede la catalogazione e la digitalizzazione di edizioni antiche e moderne e di documenti di grafica.
Catalogazione. L’attività prevede la catalogazione in SBN di 2000 edizioni e 46 documenti di grafica. E’ in corso la revisione di una parte dell’intervento.
Digitalizzazione. L’attività prevede: 1) completamento di digitalizzazione delle Raccolte Mauro Foà (costituita da 87 manoscritti e 66 opere a stampa musicali) e Renzo Giordano (comprendente 167 manoscritti e 145 opere a stampa musicali) in parte già digitalizzata nel biennio 2004-05, con la revisione anche per la digitalizzazione del progetto. Il materiale digitalizzato viene acquisito sulla MagTeca ICCU.
 
Biblioteca nazionale Vittorio Emanuele III – Napoli
Catalogazione e digitalizzazione libri antichi
Il progetto prevede la catalogazione in SBN della parte del fondo antico della biblioteca della Sala Farnese (a integrazione di quanto già realizzato) e di digitalizzazioni del recupero di archivi digitali già esistenti.
Catalogazione. L’attività prevede: 1) catalogazione in SBN  di ca. 12.000 edizioni, nucleo costitutivo della Sala Farnese; 2) catalogazione in SBN di 3.800 documenti (con ca. 25.000 spogli di titoli) della Raccolta di canzoni napoletane della Biblioteca Lucchesi Palli.
Si prevede inoltre l’ampliamento dell’attività di catalogazione di ca. 19.000 volumi appartenenti al nucleo costitutivo della Biblioteca (Sala Farnese).
Digitalizzazione. L’attività prevede la metadatazione dei file digitali già esistenti relativi a 43.000 immagini di testi e spartiti di canzoni napoletane. Acquisizione su teca locale, nuovo partner di Internet Culturale.
 
ICCU - Valorizzazione dell’Indice SBN 
Catalogazione in SBN di dati EDIT16
Il progetto prevede la migrazione in SBN di circa 10.000 notizie della base dati EDIT16 - Censimento nazionale delle edizioni italiane del XVI secolo. Alcune differenze nel trattamento dei record  nelle due basi dati  richiedono attività preliminari all’Import in SBN delle notizie.
Catalogazione. Le attività  di premigrazione prevedono: 1) verifiche di particolari tipologie di dati di EDIT16: esame di record relativamente a opere in più volumi o con varianti per verificare la congruità con gli equivalenti record SBN preliminari all’import preventivo in SBN; 2) verifica di voci di autorità: attività di Authority Control finalizzata alla disambiguazione di voci di autorità EDIT16/SBN; 3) analisi dei report prodotti dal s/w di Import SBN: comparazione dei record EDIT16 con quelli SBN individuati come simili per accertarne la corrispondenza o meno.

Refreshing nastri LTO
del primo progetto digitale sulla musica e recupero dei contenuti, con adeguamento delle immagini e risoluzione di errori di metadati.

Recupero progetto Riviste Preunitarie
La collezione è stata realizzata dall’ICCU nel 2004-05, e recuperata su server obsoleto. Sono stati estratti e riveduti i metadati per 852 testate e 460.000 immagini, disposizione e nomenclatura delle immagini. A fine attività si è proceduto al caricamento in MagTeca ICCU e pubblicati su Internet Culturale.
 
Rete della Musica Italiana (ReMI)
Si è resa indispensabile per motivi finanziari la chiusura del server che conteneva record e immagini dell’Archivio storico Ricordi. I contenuti del db di ReMI sono stati mappati sullo Schema MAG e realizzati i metadati standard, acquisiti nella MagTeca ICCU e pubblicati su Internet Culturale.
 
Recupero collezioni digitali delle Biblioteche statali
L’Ufficio dei servizi di digitalizzazione nel 2010 realizzò una analisi delle produzioni digitali dichiarate dalle biblioteche, confrontando i dati di Internet Culturale, con il sito Michael e un questionario proposto alle biblioteche, rilevando che una percentuale superiore al 50% dei progetti di digitalizzazione conclusi alla data del giugno 2010, non erano disponibili e consultabili da Internet Culturale. L’analisi nel dettaglio ha dimostrato che la mancata elaborazione di metadati rende inutilizzabili queste digitalizzazioni ai fini della messa a disposizione della rete.
Quindi è stata realizzata presso l’ICCU la raccolta delle digitalizzazioni e avviato subito il recupero in prima istanza su HD che l’Istituto ha acquistato appositamente anche per la conservazione offline del progetto, una volta concluso. Sostanzialmente l’attività che viene realizzata in accordo con i bibliotecari delle biblioteche proprietarie dei documenti, comporta la realizzazione dei metadati descrittivi, amministrativi e gestionali, l’acquisizione sulla MagTeca dell’ICCU e l’harvesting con protocollo OAI-PMH per la pubblicazione su Internet Culturale.
Elenco delle biblioteche che partecipano a queste attività:
  • Torino, Reale (materiale grafico, mss.)
  • Torino, Nazionale (dvd mss.)
  • Pavia, Universitaria (Locandine del Teatro Fraschini, Bandi dello Stato di Milano, mss.)
  • Padova, Universitaria (Disegni navali, mss. e libri rari, e Frammenti musicali XIV-XV sec.)
  • Genova, Universitaria (periodici, mss., carte geografiche)
  • Parma, Palatina (mss. in dvd, DiMuSe)
  • Modena, Estense universitaria (carteggio Muratori, Libretti d’opera, materiale grafico)
  • Pisa, Universitaria (Carteggi Ferrucci, Grandi, Rossellini, disegni sull’Egitto antico di Rossellini, mss. botanici)
  • Lucca, Statale (codici mss. Lucchesini e altri di pregio)
  • Firenze, Riccardiana (materiale grafico, mss.)
  • Firenze, Marucelliana (materiale grafico)
  • Roma, Angelica (Libretti d’opera, e materiale grafico)
  • Roma, Vallicelliana (dvd rari e di pregio)
  • Roma, Casanatense (edizioni antiche, Cracas periodico)
  • Roma nazionale centrale (mss. musicali)
  • Roma, Storia Moderna e Contemporanea (materiale grafico Digima)
  • Grottaferrata, Abbazia (mss.)
  • Cosenza, Nazionale (Libretti d’opera).
Recupero teca GeoWeb e caricamento su MagTeca Marciana
In collaborazione con la Biblioteca Marciana, oltre l’altro progetto finanziato nell’ambito delle sei Biblioteche nazionali, verrà attuato il recupero dati della teca GEOWEB (estrazione dei dati, revisione dei metadati e acquisizione sulla MagTeca Marciana, già partner di Internet Culturale con colloquio OAI-PMH.
 
Per ulteriori informazioni: Daniela Napoletano - Laura Ciancio
Ultimo aggiornamento: 13.10.2016