ICCU | Istituto Centrale per il Catalogo Unico - STACHEM
Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Indice dei servizi online

Menu di navigazione
Home page »  Attività e servizi  »  Attività internazionali  »  STACHEM

Menu di navigazione principale




Indice dei servizi online


Contenuto della pagina


STACHEM

STACHEM (acronimo di Science and Technology for Archaeology and Cultural Heritage in the Eastern Mediterranean) è un progetto finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del Settimo Programma Quadro, programma specifico Capacità - Infrastrutture di ricerca.

Il bacino orientale del Mediterraneo è senza dubbio una delle aree del mondo più ricche e più studiate per il patrimonio archeologico e può contare su centri di ricerca di eccellenza. Tuttavia, manca ancora un coordinamento e una strategia regionale integrata per la ricerca scientifica, l’analisi dei reperti, la documentazione, la conservazione a lungo termine e i servizi di comunicazione. Ne sono conseguenza  duplicazione di sforzi, sprechi di risorse, perdita di occasioni di collaborazione e sinergia fra progetti e istituzioni, carenza di biblioteche digitali e centri per la comunicazione multimediale, mancanza di risorse tecnico-scientifiche specifiche. Analisi scientifiche ed elaborazione dati devono perciò essere spesso svolti al di fuori della regione.

STACHEM avvia lo sviluppo di un piano strategico nella regione del Mediterraneo orientale per le infrastrutture di ricerca dedicate alle scienze archeologiche e al patrimonio culturale digitale. Le aree trattate dal progetto sono le seguenti:

  • approcci allo studio scientifico dei reperti e dei siti archeologici e dei contesti naturali di ritrovamento;
  • tecnologie e infrastrutture per l’archeologia subacquea;
  • applicazioni delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT) al patrimonio culturale.

Il consorzio del progetto è composto da enti che rappresentano il più alto livello di competenza scientifica e tecnologica nelle materie trattate. L’ICCU coordina la terza linea di attività, sulle applicazioni delle tecnologie ICT al patrimonio culturale.

STACHEM è coordinato da STARC (Science and Technology in Archaeology Research Centre), centro di scienza e tecnologia per la ricerca archeologica recentemente istituito dal Cyprus Institute allo scopo di offrire un riferimento per l’archeologia e il settore del patrimonio culturale della regione del mediterraneo orientale. Il progetto STACHEM aiuterà STARC nel processo di pianificazione di attività rispondenti alle esigenze delle comunità di riferimento, garantendo che tali attività si inseriscano nella strategia regionale e siano radicate nel contesto euro-mediterraneo delle scienze archeologiche e del patrimonio culturale digitale.

I risultati del progetto includono proposte per attività transnazionali congiunte, basate sulla ricerca di opportunità di sinergia e coordinamento, così come l’accertamento delle necessità degli utenti, la definizione di linee guida per buone pratiche e le direttive per gli sviluppi futuri delle infrastrutture.
Il progetto avrà impatto anche a livello nazionale, con la definizione di un piano d’azione a medio e lungo termine fra le istituzioni coinvolte nel progetto.

Per ulteriori informazioni: ic-cu@beniculturali.it

Ultimo aggiornamento: 09.04.2014