ICCU | Istituto Centrale per il Catalogo Unico - DPE - Digital Preservertion Europe
Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Indice dei servizi online

Menu di navigazione
Home page »  Attività e servizi  »  Attività internazionali  »  DPE - Digital Preservertion Europe

Menu di navigazione principale




Indice dei servizi online


Contenuto della pagina


DPE - Digital Preservertion Europe

Digital Preservation Europe (DPE) è una Azione coordinata, finanziata dalla Commissione Europea nell’ambito del Sesto Programma quadro - Area Tecnologie per la Società dell’Informazione: accesso e conservazione delle risorse culturali e scientifiche.
Avviata il 1° aprile 2006, con la durata di 36 mesi, l’azione vede il coinvolgimento di 9 istituzioni appartenenti a 8 paesi europei ed è coordinata dal Professor Seamus Ross dell’Università di Glasgow:

Digital Preservation Europe (DPE) promuove collaborazioni e sinergie tra le molte iniziative esistenti, incoraggiando il coordinamento, la cooperazione e lo scambio di esperienze per assicurare l’effettiva conservazione delle risorse digitali.
Creato sulla base delle attività già avviate da ERPANET, persegue tre principali obiettivi:

  • facilitare lo scambio di informazioni ed esperienze fra accademie, istituti culturali, enti di ricerca, pubblica amministrazione, settore privato, imprese nel campo della conservazione degli oggetti digitali;
  • incrementare i servizi relativi alla conservazione, diffusione e conoscenza delle problematiche legate alla conservazione e gestione del materiale digitale;
  • migliorare la consapevolezza, le competenze e la disponibilità di informazioni, linee guida, metodi, strumenti di lavoro.

Obiettivi specifici:

  • far emergere le tematiche sulla conservazione digitale
  • incentivare gli stati membri ad agire insieme
  • usare la cooperazione per evitare la ridondanza e la duplicazione degli sforzi
  • assicurare che, nei processi di conservazione digitale, siano scelti ed inseriti standards certificati e verificati
  • facilitare lo sviluppo di competenze attraverso prodotti di formazione
  • promuovere importanti ricerche di coordinamento e di scambio
  • identificare e segnalare le più importanti ricerche in corso sulla Digital preservation
  • aiutare i cittadini e gli specialisti a riconoscere il ruolo centrale della conservazione digitale nella vita e nel lavoro

La Direzione Generale per le Biblioteche, gli Istituti Culturali e il Diritto d'Autore e l'ICCU sono coinvolti nel progetto per quanto riguarda, in particolare, le attività di diffusione e informazione sulle esperienze e i risultati raggiunti dai vari partners del progetto e dagli altri enti interessati alle problematiche relative alla conservazione degli oggetti digitali.

Informazioni più dettagliate sono disponibili sul sito, creato per il progetto, consultabile all’indirizzo: www.digitalpreservationeurope.eu

In occasione del workshop sulla conservazione del digitale organizzato nell’ambito del 54° Congresso nazionale AIB (Firenze 6-8 novembre 2007), il Laboratorio per lo sviluppo del controllo bibliografico dell'ICCU ha ritenuto utile tradurre dall’inglese i primi due numeri della newsletter del progetto europeo DigitalPreservationEurope (DPE). La versione italiana non rispecchia fedelmente quella inglese: riporta, infatti, un unico indice e tratta le varie tematiche una volta sola, selezionando dalle due newsletter i testi più aggiornati. Sono disponibili due versioni:

Ultimo aggiornamento: 04.04.2014