ICCU | Istituto Centrale per il Catalogo Unico - INDIGO - DataCloud
Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Indice dei servizi online

Menu di navigazione
Home page »  Attività e servizi  »  Attività internazionali  »  INDIGO - DataCloud

Menu di navigazione principale




Indice dei servizi online


Contenuto della pagina


INDIGO - DataCloud

INDIGO - DataCloud (INtegrating Distributed data Infrastructures for Global ExplOitation) è un progetto finanziato nell’ambito del programma europeo Horizon 2020, che mira a sviluppare una piattaforma dati e computazionale adatta a diverse comunità scientifiche, compatibile con diverse configurazioni hardware e fornita attraverso e-infrastrutture ibride (private o pubbliche). Colmando alcune lacune esistenti ai livelli PaaS e SaaS, INDIGO-Datacloud aiuterà gli sviluppatori, i fornitori di risorse, le e-infrastrutture e le diverse comunità scientifica a trovare soluzioni adatte per cogliere le opportunità fornite dal Cloud computing. Il consorzio, coordinato da INFN, riunisce tra le più importanti istituzioni in tutta Europa per lo sviluppo, l'implementazione e la gestione di soluzioni per il calcolo distribuito, e fornitori  di servizi commerciali. Fanno parte inoltre rappresentanti di grandi comunità di ricerca, selezionati dal consorzio di  per offrire i requisiti g e la validare le soluzioni middleware sviluppate dal progetto. Fanno parte del consorzio  ESFRI di aree diverse di ricerca, dalla bioinformatica, agli  studi ambientali, dagli studi sul sistema Terra alla fisica e infine al patrimonio culturale.

Nel sito web del progetto sono scaricabili applicazioni software modulari che forniscono soluzioni per data centers, per l'accesso e l'analisi di dati, per l'automazione di task complessi orientati alla gestione di risorse e per servizi high-level come portali e applicazioni mobili.

L’ICCU nel consorzio del progetto insieme a DARIAH rappresenta la comunità degli istituti e centri di ricerca che operano nell’ambito del patrimonio culturale e al fianco dei rappresentanti delle altre comunità di ricerca coinvolte nel progetto hanno offerto i requisiti per lo sviluppo delle applicazioni. In particolare l’ICCU ha posto l’attenzione sullo sviluppo di tool che facilitino la gestione delle digital library secondo flussi condivisi.

Per ulteriori informazioni si veda il sito web: https://www.indigo-datacloud.eu/ oppure scrivere: a ic-cu@beniculturali.it
Ultimo aggiornamento: 19.04.2017