ICCU | Istituto Centrale per il Catalogo Unico - AthenaPlus - Access to cultural heritage networks for Europeana
Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Indice dei servizi online

Menu di navigazione
Home page »  Attività e servizi  »  Attività internazionali  »  AthenaPlus - Access to cultural heritage networks for Europeana

Menu di navigazione principale




Indice dei servizi online


Contenuto della pagina


AthenaPlus - Access to cultural heritage networks for Europeana

AthenaPlus (Access to cultural heritage networks for Europeana) è un’iniziativa europea avviata nel marzo 2013 e terminata nell’agosto 2015. Il consorzio è composto da 41 partner provenienti da 21 stati membri, coordinati dall’ICCU. Hanno partecipato all’iniziativa altri importanti istituti culturali italiani: la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, l’Istituto Sturzo e il Museo per la storia del Risorgimento italiano.
 
Il progetto fonda le sue basi sulla positiva esperienza del precedente progetto ATHENA – di cui lo schema LIDO e la piattaforma di aggregazione (MINT) sono stati ampiamente utilizzati nell’ecosistema di progetti sviluppati verso Europeana, tra cui quello in corso Linked Heritage, al fine di rafforzare ed estendere l’infrastruttura e gli strumenti sviluppati per supportare musei e altre istituzioni culturali nel loro lavoro di rendere i propri contenuti digitali disponibili su Europeana.
 
La rete delle buone pratiche creata da AthenaPlus è in una posizione strategica per affrontare questa sfida, grazie a:
  • il suo alto valore istituzionale (migliaia di istituzioni europee sono coinvolte o associate al progetto)
  • la grande quantità di contenuti resi disponibili su Europeana
  • l’importanza dei servizi per le istituzioni creati dal progetto
  • i nuovi servizi per specifiche comunità di utenti e cittadini generici.
AthenaPlus ha
  • fornito a Europeana oltre 3,5 milioni di nuovi dati, diventando così il secondo maggior aggregatore del portale europeo;
  • prodotto strumenti tecnologici per favorire il multilinguismo per l’accesso al patrimonio culturale digitale come la Thesaurus Management Platform;
  • elaborato applicazioni e piattaforme gratuite per la comunicazione e diffusione del patrimonio culturale;
  • curato una vasta gamma di pubblicazioni, a partire dalla rivista internazionale Uncommon Culture.
Un opuscolo che illustra in sintesi i risultati di AthenaPlus è disponibile sul sito del progetto.
 
Per ulteriori informazioni: ic-cu@beniculturali.it
Ultimo aggiornamento: 11.02.2016