ICCU | Istituto Centrale per il Catalogo Unico - ARROW Plus
Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Indice dei servizi online

Menu di navigazione
Home page »  Attività e servizi  »  Attività internazionali  »  ARROW Plus

Menu di navigazione principale




Indice dei servizi online


Contenuto della pagina


ARROW Plus

ARROW Plus, progetto cofinanziato dalla Commissione Europea nell’ambito dell’ICT Policy Support Programme e coordinato dall’Associazione Italiana Editori (AIE), è la prosecuzione del progetto ARROW (Accessible Registries of Rights information and Orphan Works towards the European Digital Library).
 
Con ARROW è stata sviluppata una infrastruttura distribuita europea per la gestione dei diritti d’autore che consente a biblioteche e Istituzioni impegnate in progetti di digitalizzazione, di determinare se un’opera è protetta da copyright o se è di  pubblico dominio. Il sistema consente inoltre di individuare i titolari dei diritti da contattare per ottenere la licenza per la digitalizzazione e di individuare le opere orfane, cioè  quelle opere per le quali non è stato possibile identificare o localizzare gli aventi diritto.
 
ARROW Plus ha tra i suoi obiettivi quello di ottimizzare il sistema sviluppato in ARROW, di estendere l’infrastruttura tecnologica a nuovi paesi europei e infine elaborare un modello per l’estensione del raggio di azione al settore delle immagini contenute nei documenti, quali la fotografia.
 
La presenza dell’Italia, già rappresentata dall’Associazione Italiana Editori (AIE) come coordinatore del progetto e dal Cineca come partner tecnologico, si completa con la partecipazione dell’ICCU che ha la funzione di coordinatore nazionale per l’ambito delle biblioteche.
 
Il progetto vede coinvolti anche la Federazione degli editori europei (FEE-FEP), la European Digital Library Foundation e l’International Federation of Reproduction Rights Organisation, sette biblioteche nazionali e un nutrito gruppo di associazioni nazionali di editori e società di gestione collettiva dei diritti.
 
Il progetto è stato avviato il 1 aprile 2011 e si è concluso il 31 dicembre 2013.
 
Opuscoli informativi:
Eventi:
Per informazioni: Patrizia Martini
Ultimo aggiornamento: 17.10.2016