ICCU | Istituto Centrale per il Catalogo Unico - Seminario: Global interoperability and linked data in libraries
Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Indice dei servizi online

Menu di navigazione
Home page »  Italiano  »  Archivio novità  »  Archivio 2012  »  Seminario: Global interoperability and linked data in libraries

Menu di navigazione principale




Archivio Novità


Contenuto della pagina


Seminario: Global interoperability and linked data in libraries

Data news: 23.05.2012

Si svolgerà il 18 e 19 giugno, presso l'aula magna dell'Università di Firenze, il Seminario Global interoperability and linked data in libraries promosso da: Università degli studi di Firenze, Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane (ICCU), Biblioteca nazionale centrale di Firenze (BNCF), Casalini Libri, Comune di Firenze, Conferenza dei rettori delle università italiane (CRUI), Associazione italiana biblioteche (AIB), Istituto di teoria e tecniche dell’informazione giuridica del Consiglio nazionale delle ricerche (ITTIG-CNR), Fondazione Rinascimento digitale, in collaborazione con il progetto europeo Linked Heritage.
 
Gli ultimi anni hanno registrato un aumento considerevole di risorse informative presenti sul web pubblicate seguendo i principi dei linked data per la interconnessione di dati strutturati. Le best practices relative ai linked data sono pronte per essere adottate da un considerevole numero di fornitori, con l'obiettivo di creare uno spazio globale di dati: il web dei dati. Sulla base di questo fenomeno, il Seminario di Firenze si occuperà del tema dell’interoperabilità e dell’apertura dei dati nel mondo delle biblioteche, analizzando gli standard, le esperienze e le norme di buona pratica per l’adozione di tecnologie del web semantico in questo settore. Tale paradigma, orientato all’arricchimento dei dati e all'interconnessione, offre soluzioni a molti problemi attuali delle biblioteche, tra i quali la ricerca avanzata sul web, il controllo d'autorità, la classificazione, la portabilità dei dati e la disambiguazione. In questo contesto l’obiettivo del Seminario è evidenziare i vantaggi che il collegamento fra i dati offre alle biblioteche, fornendo suggerimenti sulle modalità operative con cui esse possono partecipare allo sviluppo del web semantico.
 
La partecipazione di operatori di diversa provenienza coinvolti nella comunicazione dei dati sul web è in grado di assicurare nuove opportunità di mercato, rinnovati modelli di pubblicazione e diffusione dell’informazione insieme a uno scambio prezioso fra diverse competenze professionali.
Il seminario è bilingue.
 
Ultimo aggiornamento: 12.06.2012